IL FORUM CNN
Il forum spazio di discussione
link Homepage       link Scrivi a GESTIONE FORUM       linkTrova Stadio CNN     linkRegolamento Forum     linkArbitri Forum    Entra a far parte della comunitą virtuale Area Iscrizioni
   linkIl Sondaggio      Area Jolly- Foto, ScreenSaver, Desktop, ...Area Jolly         Maradona DayMaradona Day         RSS CNNRSS CNN FORUM     I link consigliati I link     Archivio StoricoArchivio Storico
da altro sito
Autore: tony55 - Inviato il 15 Aprile 2019 (h: 18:48)
IP
Utente presente nel forum dal 21 Gennaio 2006 con 12724 messaggi
Categoria : Fuoriclasse livello di anzianitą raggiunto livello di anzianitą raggiunto livello di anzianitą raggiunto livello di anzianitą raggiunto livello di anzianitą raggiunto livello di anzianitą raggiunto livello di anzianitą raggiunto livello di anzianitą raggiunto livello di anzianitą raggiunto
Ammonizioni Ricevute
0
Espulsioni ricevute
1
Stasera l'Arsenal va a Watford, una trasferta non facile che i gunners non possono prendere sottogamba, visto che la lotta per gli ultimi due posti per la Champions è particolarmente feroce.

Sarà una partita vera, con l'Arsenal che fortissimo in casa è invece appena decimo nella classifica del rendimento esterno. Ben sei sconfitte, a fronte di una sola all'Emirates.

Per darvi un'idea del bizzarro paradosso di questa squadra, in casa hanno fatto appena quattro punti in meno della capolista Liverpool, ma il distacco in trasferta è di ben diciannove lunghezze. Rendimento interno da titolo, e da metà classifica lontano dalle mura amiche.

Hanno ventiquattro ore di riposo in meno e una partita sicuramente più impegnativa di quella del Napoli di ieri, ma è altrettanto vero che qui in Inghilterra fra campionato, le due coppe principali e gli impegni internazionali, sono abituati a giocare con un'alta frequenza.

Al Napoli servirà comunque una partita perfetta e anche un po' di fortuna, perché quando non puoi assolutamente subire un goal, ti serve pure il ****. Inevitabilmente, serviranno poi ritmo, pressing, attenzione e cinismo sotto porta.

Io vorrei rivedere una squadra più corta, perché credo sia stato quello uno dei segreti del Napoli di Sarri. Squadra più corta vuol dire banalmente giocatori più vicini e diverse linee di passaggio. Quando invece si gioca così lunghi, ti servono uomini dalla gamba, velocità e forza fisica di livello superiore, che non abbiamo.

Insigne fungeva da "regista" offensivo, prevalentemente alto a sinistra, riceveva palla negli ultimi venti metri e ispirava la manovra. Se ripenso alle due accelerazioni anche efficaci che gli ho visto fare a Verona, ma a settanta metri dalla porta avversaria, ho una fotografia abbastanza nitida di uno dei problemi del Napoli.

E poi alzi la mano chi, a differenza del Filmaurista, preferisce zero alternative ad Hamisk e Rog, con gli attaccanti perennemente adattati esterni di centrocampo. Una squadra sulla carta superoffensiva, ma che in realtà ha difficoltà a fare breccia nelle difese avversarie. Ieri due goal da fermo e uno dalla distanza, di azioni nel cuore dell'area avversaria faccio fatica a ricordarmene.

Serve un'impresa, una di quelle manifestazioni di energia nervosa e mentale capaci di farti andare oltre i limiti. Perché magari mi sbaglio, ma io non vedo neanche una squadra tonica atleticamente. Solo l'impresa di carattere può dare un senso alla sfida di giovedì sera.

Poi in estate ritengo necessaria una rifondazione. Al di là dei top players e i mille volte citati limiti di bilancio, al Napoli servono giocatori in grado di interpretare il calcio di Ancelotti. I terzini sono uno degli esempi più evidenti, se giochi con un 4-4-2 così lungo, sulla fascia ti serve gente che faccia il pendolino, arrivi sul fondo e metta dentro palloni. Per forza di cose, quindi, giocatori di grande tecnica e tenuta atletica.

Serve, con questo tipo di calcio, la lista infinita degli attaccanti esterni che abbiamo in rosa? Io temo proprio di no. Secondo me, se vuoi giocare così, ti serve una prima punta spietata alla quale affiancare Milik, per dare peso, centimetri e cattiveria al reparto.

L'attacco dei piccoletti ha senso solo quando la squadra è corta, capace di tessere una trama fittissima di passaggi a ridosso o dentro l'area avversaria. Lì, nella più classica applicazione del tiki taka, l'assenza di peso specifico si trasforma in vantaggio sul piano dell'agilità.

Quando vedo Insigne a settanta metri dalla porta, Mertens che vaga defilato, Callejon non più libero di trovarsi nella posizione micidiale per essere imbeccato da Lorenzo, Milik distante da tutti gli altri attaccanti, io penso che ci sia davvero qualcosa che non quadra.

Speriamo perciò che giovedì sera il carattere e i nervi ci regalino il miracolo, però, senza ormai inutili paragoni col Napoli di Sarri, è evidente che questa squadra non ha un'idea di gioco. Senza fuoriclasse e senza gioco, la strada si fa necessariamente dura e in salita.
Questo messaggio č stato letto 146 volte
 
 
Argomento:
_ Chiudi argomento da altro sito , inviato da tony55 (15 Aprile 2019 h:18:48)
                                     - Chiudi Argomento Re: da altro sito , inviato da Napoletanotriste (15 Aprile 2019 h:19:00)
                                             - Chiudi Argomento x Emanuele 1926 (che ti dicevo ? :D) , inviato da Napoletanotriste (15 Aprile 2019 h:19:26)
                                                     Re: x Emanuele 1926 (che ti dicevo ? :D) , inviato da 1926 (15 Aprile 2019 h:20:33)
                                                     - Chiudi Argomento Re: x Emanuele 1926 (che ti dicevo ? :D) , inviato da ATA10 (15 Aprile 2019 h:20:43)
                                                             - Chiudi Argomento Re: Re: x Emanuele 1926 (che ti dicevo ? :D) , inviato da tony6212 (15 Aprile 2019 h:21:35)
                                                                     Re: Re: Re: x Emanuele 1926 (che ti dicevo ? :D) , inviato da Napoletanotriste (15 Aprile 2019 h:22:00)